mercoledì 20 Aprile 2022

Consigliera Regionale Lombardia Elisabetta Strada

lunedì 17 Gennaio 2022 16:24
Interviste Pirellone

INTERVISTA ELISABETTA STRADA

CONSIGLIERA REGIONE LOMBARDIA

Domanda: “Qual è il Suo Bilancio del 2021 in Lombardia?”

Risposta: “E’ stato un anno molto difficile. In particolare per la Lombardia. Adesso grazie all’intervento del Governo centrale e degli stessi lombardi la situazione è stata arginata ed è migliorata. Molti infatti sono i vaccinati. Con la riforma sanitaria, purtroppo,  abbiamo perso un’occasione importante. È scadente; pensi che in periodo di pandemia  ci sono stati più di 3000 casi di persone che non riuscivano a fare la vaccinazione, che mi scrivevano. E oggi, mi contattano ancora  per la terza dose. E’ evidente che  abbiamo problemi seri di punti di riferimento in Lombardia”.

Domanda: “Quali sono i Progetti e i propositi per l’anno nuovo?”

Risposta: “Io ho fatto delle proposte nell’ultimo  bilancio: mi impegnerò per il sistema sanità (individuare dove c’è necessità. Garantire a tutti un medico di base. Sviluppare il tema di aiuto per la disabilità. Ho inoltre presentato un emendamento per il prolungamento della metropolitana M4 (questo per aiutare la diminuzione di emissione nocive e favorire una mobilità diversa. Questi i miei propositi: sanità e ambiente/circolazione”.

Domanda: “Cosa pensa dell’Associazionismo e quali sono i Suoi suggerimenti per regolamentare e favorire il crescere delle associazioni sul territorio?”

Risposta: “Sono cresciuta nel mondo dell’associazionismo e lavoro nel Terzo Settore.  Credo che sia un valore aggiunto della nostra realtà. Lo abbiamo vista nel periodo del Covid: senza volontariato non ce la si poteva fare. Parte dall’ascolto quotidiano perché vive il territorio e i disagi. È indispensabile. Deve essere regolamentarizzato fino a un certo punto per non farne perdere la purezza”.

Domanda: “Qual è il tema sociale a lei più importante e caro?”

Risposta: “La casa. C’è bisogno di casa. È un tema importante e delicato. Poi, il lavoro, bisogna incentivarlo. Infine: l’equità della cura, il diritto della cura. Altro tema da non sottacere: sostegno per coloro che hanno un disturbo psicologico (soprattutto la fascia adolescenziale)!”

Domanda: “Cosa pensa delle privatizzazioni?”

Risposta: “Non bene, in assoluto. Non dico no al privato, ma ci vuole una regia pubblica.  Devono avere stessi diritti e doveri”.

Domanda: “Cose ne pensa della vicenda relativa alla nomina del Difensore Civico? Qual è la Sua posizione a tale proposito?”

Risposta: “Il Difensore civico è fondamentale. Il caso De Vecchi?  Posso dire la verità? Non mi meraviglio. Da noi da oltre 20 anni si nomina in base a dinamiche politiche! Invece occorre procedere a nominare persone per competenze (e non appartenenza politica)!”

Domanda: “Cosa Augura ai suoi cittadini lombardi per l’Anno Nuovo?”

Risposta: “Auguro di stare bene, di divertirsi e di non perdere mai la speranza”.

Translate »