venerdì 3 Febbraio 2023

Una riunione per disabili inaccessibile agli stessi

giovedì 16 Marzo 2017 17:24
Notizie

Una riunione per disabili inaccessibile agli stessi

La spending review da 143 milioni di euro del parlamento più costoso d’Europa, non basta a far eliminare del tutto le barriere architettoniche da Palazzo dei Normanni, sede storica dell’Assemblea regionale siciliana. Imbarazzante, infatti, è stata la situazione creatasi, appena questa mattina, all’ingresso del parlamento siciliano ove, al piano terra dell’Ars, sono arrivate alcune persone affette da disabilità per partecipare alla riunione della commissione sanità, convocata appunto per affrontare il problema dell’assistenza domiciliare che la Sicilia avrebbe dovuto, e dovrebbe, concedere ai gravemente disabi ma che, fino a oggi, garantisce solo parzialmente. La riunione era stata stabilita nella Sala Rossa, al secondo piano del palazzo, un tempo, dimora di Federico II. I soli scivoli mobili installati nelle scale, che veicolano al piano parlamentare, però, non sono adeguati a reggere il peso delle carrozzelle più articolate. Risultato? La riunione, per discutere di disabilità, si è rivelata inaccessibile agli stessi disabili invitati a partecipare che, sentitisi messi da parte, hanno protestato fra imbarazzi e tensioni. Un paese che non garantisce adeguata assistenza nè rispetto ai disabili, non può definirsi davvero civile. L’evento di questa mattina stigmatizza quanto male il danaro pubblico venga impiegato e rende noto il bisogno di un cambiamento radicale. La politica faccia un esame di coscienza e si adegui. Noi di Unione Civicratica, da sempre dalla parte dei cittadini stufi e bistrattati, non staremo a guardare e documenteremo.

Translate »