Apr 25, 2015 | Notizie | 0 commenti

Tempo di lettura: 8 minuti

UIC – AL VIA IL PRIMO CORSO DI SCULTURA PER ARTISTI NON VEDENTI

UIC – Al via il Primo Corso di Scultura per artisti non vedenti

 

Tra le iniziative promosse sul Sito dell’Unione Italiana Ciechi – rif. www.uic.it – per favorire l’arricchimento e la formazione culturale e sociale dei non vedenti e creare loro opportunità per esprimere i propri sentimenti più profondi, c’è il Primo Corso di Scultura per artisti non vedenti, – comunicato n.49 presente in forma digitale all’indirizzo www.uiciechi.it/documentazione/circolari/main_circ.asp – che avrà luogo presso la Scuola d’Arte Sacra di Firenze dal 13 al 25 luglio 2015 – rif. www.sas-f.com , sul cui Sito si possono visualizzare dettagli per l’iscrizione, programma del corso e un video servizio andato in onda su Rai2. 

L’idea nasce dallo scultore non vedente Andrea Bianco la cui propensione e volontà di superare i confini della propria disabilità, senza rinnegarla, lo ha portato a sviluppare l’amore per l’arte della scultura. La Scuola d’Arte Sacra di Firenze ha raccolto il suo invito a istituire un corso per scultori non vedenti “con la premessa che non si tratta di un’operazione di pietismo: la scuola ha l’impegno di insegnare, gli allievi di apprendere, senza sconti, senza commiserazioni fuori luogo.”

Il corso è rivolto a persone provenienti dall’Europa e dagli altri continenti, per un massimo di 10 allievi che abbiano già una pratica nella scultura e le opere eseguite, che andranno poi a chi le avrà realizzate, saranno prima esposte nell’EXPO di Milano del mese di settembre.

Direttore del Corso sarà Anthony Visco, già docente di scultura alla New York Academy of Art e all’Università di Pennsylvania e che ha già avuto in America un’esperienza di questo genere. Fra i corsisti è presente lo stesso Andrea Bianco che ha suggerito l’idea del corso e la cui opinione personale è: “Nella vita c’è sempre da imparare”. Il corso è promosso in collaborazione con l’Associazione Art@ltro, curatrice della Mostra “I sensi dell’Arte” dedicata a scultori non vedenti e ipovedenti, e la società Pemart s.r.l., di Carrara che organizza ogni due anni un simposio di scultura su marmo per non vedenti.

La sfida che si prepara ad affrontare la Scuola d’Arte Sacra di Firenze, unitamente agli insegnanti e agli allievi, è una occasione per dimostrare che si possono utilizzare i propri limiti come punti di forza per creare nuove possibilità di espressione, nuove opportunità di crescita e realizzazione personale. Vedere con le mani e non con gli occhi per creare forme d’arte volte anche ad un arricchimento sociale aprirà nuove prospettive per l’apprendimento e l’insegnamento cui tutti dovrebbero riferirsi per esprimersi oltre i propri confini.

Civicrazia plaude alle realizzazione di tali iniziative orientate al riconoscimento dei diritti del cittadino.

Per ulteriori informazioni ci si può riferire ai seguenti contatti:

Alessandro Mari, e-mail: alexandremari@libero.it alexandremari@libero.it – cell. 335.5696076

Articoli Relativi

TIKTOK: GENITORI ATTENTI

TIKTOK: GENITORI ATTENTI

TikTok è un recente social network cinese dal successo planetario. Fondato nel 2015 come Musical.ly e lanciato tre anni dopo in tutto il mondo con l’attuale nome, nel 2020 ha superato il miliardo di utenti. Il funzionamento è semplice: si possono caricare video della...

leggi tutto

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *