sabato 4 Febbraio 2023

No al traffico di cuccioli, sì al disegno di legge!

mercoledì 15 Settembre 2010 09:09
Eventi

lavUn’importante iniziativa, che permette ai Cittadini di dire la loro, è stata lanciata dalla Lav, Lega Anti-Vivisezione, tra le 20 Associazioni guida di Civicrazia.
Giovedì 16 settembre infatti, si voterà al Senato un disegno di legge contro il traffico di cuccioli dall’est Europa. La Lav, in pieno spirito Civicratico, chiede ai cittadini un intervento diretto in favore degli animali.
Basta un semplice gesto per essere protagonisti, per scuotere delle coscienze: un click e la propria firma in una mail, così da sensibilizzare i nostri rappresentanti al problema.

Ecco l’appello riportato dal sito LAV, con la provocatoria proposta “Rompiamo le scatole ai trafficanti di cuccioli”:

Il destino di migliaia di cuccioli di cane e gatto dell’Est Europa è nelle mani dei nostri parlamentari.
La Camera ha già approvato il testo del Disegno di legge contro il traffico dei cuccioli, ben 10 mesi fa.
L’opposizione di alcuni senatori che hanno dato voce alle istanze di allevatori, commercianti e cacciatori
lo ha bloccato fino ad oggi.
Abbiamo bisogno del tuo aiuto per farlo approvare!

Di seguito il testo della mail che Gianluca Felicetti, presidente LAV ci suggerisce di inviare a Presidenti e Vicepresidenti dei Gruppi parlamentari, ai Relatori e ad una serie di Senatori-chiave (tramite il seguente link è possibile inviare la mail in automatico: http://www.lav.it/index.php?id=1491&mm=11).

No al traffico dei cuccioli dall’Est Europa, sì al disegno di legge!
Giovedì 16 settembre il Senato voterà il Ddl del Governo n. 1908 – Ratifica Convenzione europea per la protezione degli animali da compagnia.
Si tratta di un importante provvedimento, atteso dal Consiglio d’Europa fin dal 1987, già approvato a stragrande maggioranza dalla Camera dei Deputati dieci mesi fa e dalle Commissioni del Senato.
Il positivo Ddl del Governo – frutto della sinergia dei Ministeri degli Esteri, della Salute e della Giustizia – punta a dare un colpo decisivo allo scandaloso traffico di cuccioli di cani importati illegalmente dall’Est, un danno economico, sanitario, etico per decine di migliaia di famiglia italiane.
Solo tra ottobre 2008 e luglio 2010, sono stati sequestrati 1443 cuccioli e denunciate circa 50 persone, tra trasportatori, allevatori, commercianti e veterinari.
Tutto questo senza una normativa specifica di efficace contrasto del fenomeno.
Sugli undici emendamenti presentati Le chiediamo quindi di esprimere voto negativo per quelli peggiorativi firmati Gallone e sì agli altri, tutti di miglioramento del testo e di ripristino del dettato originario del Ddl del Governo.
Nessun nuovo rinvio del provvedimento: si voti a favore o contro la tutela degli animali e la difesa della legalità“.

Translate »