Gen 7, 2010 | Eventi | 0 commenti

Tempo di lettura: 8 minuti

IL TETTO AZZURRO DI ROMA, UN SUCCESSO PER 1300 BAMBINI

Ernesto Caffo, presidente di Telefono Azzurro e difensore specialista di Civicrazia, ha presentato il positivissimo bilancio di dieci anni di attività del Tetto Azzurro di Roma. Di cosa si tratta? Di una struttura specialistica di eccellenza che dal 1999 accoglie – 24 ore su 24 – bambini da 0 a 12 anni in condizione di grave abuso e maltrattamento.

Ovviamente Telefono Azzurro non opera da sola, ma vi è una civicratica collaborazione che vede interagire Tribunali, Servizi Sociali, Forze dell’Ordine ed Enti locali nella segnalazione dei casi e nella concreta risoluzione degli stessi attraverso attività di supporto e ospitalità, qualora necessario.
Una struttura in grado di rispondere con competenza ed immediatezza grazie ad operatori specializzati.
In 10 anni 2.004 consulenze telefoniche, una risposta concreta tramite le istituzioni per 756 richieste di interventi e diretta in 1.026 casi per un totale di 1.289 bambini coinvolti. Ma non solo: 264 interventi clinici, 222 psicologici giuridici, audizioni protette, raccolta della testimonianze.

Il Tetto Azzurro , stupenda iniziativa civicratica di Telefono Azzurro, ha inoltre accolto e protetto fisicamente 76 bambini, garantendoli anche con progetti post-emergenza, tramite affidi o adozioni laddove richiesto.
”Il Tetto Azzurro è uno dei progetti territoriali più importanti che Telefono Azzurro abbia realizzato in 22 anni di attività e le cifre presentate oggi illustrano la mole di lavoro affrontata in 10 anni grazie all’alta professionalità degli operatori e alla rete con le istituzioni presenti sul territorio”, dichiara con orgoglio il Prof. Ernesto Caffo. “Ci auspichiamo che le attività del Tetto Azzurro di Roma possano proseguire anche in futuro grazie alla collaborazione della Provincia di Roma”.

Articoli Relativi

RICONOSCERE I MALATI AMBIENTALI 2

  In Parlamento è stata depositata la petizione istituzionale per il riconoscimento dei malati ambientali. Il primo riferimento alla patologia MCS (Multiple Chemical Sensibility- Sensibilità Chimica Multipla) fu fatto nel 1956 da Theron Randolph, allergologo e...

leggi tutto

LEGAMI CHE FANNO BENE

 LEGAMI CHE FANNO BENECostruire insieme strade di fraternità per un mondo di pace, giustizia e rispetto dell’ambienteFrascati, 3-5 giugno 2022 Percepiamo tutti sempre più che l’umanità non avrà futuro se continuerà a prevalere l’egoismo e la logica dell’ “io”.Le...

leggi tutto

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *