domenica 22 Gennaio 2023

Terrore e orrore nel bambino

mercoledì 27 Luglio 2016 07:36
Notizie

Terrore e orrore nel bambino

Il Trauma: Evento patologico, di un certo rilievo, che genera e si sviluppa come conseguenza di eventi esterni, della visione di delitti atroci, sociali, e intra familiari di eventi terroristi. dal. Nel trauma è presente un vissuto importante di terrore e orrore, d’angoscia, che spesso unito ad un sentimento d’impotenza e d’assenza di qualsiasi possibile salvezza, comporta uno stato emotivo, e uno choc molto intenso. Il Corpo si Paralizza, l’angoscia diviene fluttuante, indifferenziata, la “Paura e l’Orrore”, danno luogo alla “Caduta”, al “Crollo” della fiducia, del sé, del mondo come Benevolo. Le emozioni Dominanti del Bambino sono negative: paura, terrore, orrore, impotenza. Quelle normali: interesse, stupore, esplorazione, gioia, etc. vengono sovrastate e Parassitate, restano attive solo quelle biologicamente preposte alla difesa, le emozioni positive sono solo frammentate. ’L’Adulto spesso è l’aggressore, l’adulto è spesso Impotente egli Stesso; cosi perde per il Bambino la funzione di protezione e integrazione di eventi terribili, di mediatore capace: lenire paura e dolore. Cosa rispondere al perché del Bambino? Alla paura totalizzante” Perché Papà altri bambini vengono uccisi da adulti. Il Terrore e l’orrore, spesso sono maggiori quando i meccanismi d’attacco e fuga non possono essere attivati. I tentativi d’attacco, o di fuga possono risultare essere pericolosi, al fine della sopravvivenza, o ancora generare altra violenza. L’imprevedibilità la subitaneità dell’evento, spesso impediscono un’elaborazione del fatto violento atroce.” Dove fuggire, come? Troppi Bambini, Uomini e Donne sono intrappolati in luoghi dove, i gesti di violenza, le parole mute e terribili, sono vissute quasi come un corpo estraneo. Entrano in scena nei giochi, nelle identificazioni maligne, coatte: la vittima che si fa carnefice…gli affetti si disgregano. Il Bambino si sente perduto: c’è quindi un’esperienza di crollo, un vissuto di disorganizzazione. Vittime del terrorismo, di episodi criminali ad opera di un genitore, di abuso e violenza sessuale, di tortura, di gravi maltrattamenti intra familiari, sottratti alla loro normale evoluzione. Fra la polvere della violenza sociale, familiare, fra i deliri di una società che nega: Sono i detentori di Segreti congelati, nel Silenzio delle Bambole, perché sono accompagnati da: Vergogna, Indegnità, Colpa, assordante Dolore. Perché? diamo riposte vive!

 

Donatella Mereu

 

Translate »