Set 29, 2016 | Notizie | 0 commenti

Tempo di lettura: 8 minuti

PAROLE ALLA DONNA VIOLATA

Parole alla Donna violata

“Banale dire che anche esse hanno sentimenti, amano, avvertono dolore, sognano….

Questo vale per ogni cultura, per ogni tipo di società, per ogni religione e non solo per quelle lontane, per le “orientali”, per quelle poco evolute ma anche e soprattutto per le società occidentali, per noi. Sante o per alcuni meretrici, questo sono le donne per chiunque e in particolare di esse si parla quando “fanno notizia” o perché famose e gravide, o perché picchiate, torturate, uccise o perché stuprate, usate come balocco nuovo o vecchio, per affermare una proprietà su di loro. Le donne hanno bisogno di scarpe a spillo, ma ogni tanto anche di stivali d’ assalto! Violate dagli uomini? Non solo, la struttura sociale impone canoni vittimizzanti, per alcune, la famiglia anche. È difficile orientarsi in particolare all’interno delle notizie, di quanto affermato dai mass media, è difficile anche per una donna che non vuole essere né santa né avida di potere!!!!Ogni cosa pare dover rispondere a canoni precisi, predefiniti, la donna deve essere così nella nostra società o non è tale: dolce, remissiva, deve saper attendere e non chiedere mai nulla, deve occuparsi dei figli e del marito, deve. In fondo nulla conta, neppure Lei in quanto tale, e rare volte per nessuno. Lo sanno tutte le donne che vorrebbero una vita piena, densa di tenerezza e di soddisfazioni, con figli desiderati per sé stessi e non per mantenere “in bilico” una coppia, con rapporti sessuali veri, con questo intendo proprio tali da soddisfare tanto l’una che l’altro, ma pieni di amore, di un linguaggio compreso e condiviso. Ma tutto questo “non fa notizia” come un corpo violentato, come una bambola rotta in mille pezzi, come la descrizione minuziosa e quasi pruriginosa di particolari che riguardano un corpo di donna. La donna è una creatura nobile, spesso esaltata, e altre volte punita da un osservatore indiscreto, impunito, che viola il suo cammino, interferendo, con la seduzione precoce o la violenza. Diritti, solo diritti uguali, e indipendentemente dal sesso di appartenenza, diritti senza quote. Diritti senza parole inutili! diritti e doveri fra dignità e forza.”

 

Articoli Relativi

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *