domenica 22 Gennaio 2023

Ogni settimana quattro ambientalisti uccisi

lunedì 18 Giugno 2018 16:44
Notizie

La scorsa settimana 13 indiani che protestavano contro una fonderia sono stati uccisi dalla polizia a Tuticorin, nel sud dell’India. La fonderia di rame è accusata di inquinare l’aria e le falde acquifere.  Ogni anno, quasi 200 ambientalisti vengono uccisi nel mondo, 4 alla settimana.Secondo l’Atlante della giustizia ambientale, l’India ha il più alto numero di conflitti ambientali nel mondo con 271 casi, perfino più di Colombia (128) e Brasile (101) e Messico (15). Tra il 2015 e il 2017, Global Witness ha contato 33 attivisti ambientali uccisi nel paese, molti dei quali in conflitti legati alla mafia mineraria.  

Agroindustria e miniere rappresentano i settori più violenti, causando circa un 60 per cento degli omicidi di attivisti. “La gente del posto continuerà a essere violentata, imprigionata e uccisa fino a quando imprese, investitori e governi non coinvolgeranno davvero le comunità locali nelle decisioni sull’uso delle loro risorse naturali”, spiega Rachel Cox, di Global Witness.

l leader ambientalista brasiliano Paulo Sérgio Almeida Nascimento, 47 anni, è stato ucciso lunedì scorso con quattro colpi di arma da fuoco davanti alla sua abitazione di Barcarena, nello stato amazzonico di Parà. Nascimento era uno degli attivisti dell’Associazione ‘Indigenas e Quilombolas da Amazônia’, che è impegnata nel monitoraggio di danni ambientali causati dalla compagnia mineraria norvegese Hydrospecializzata nell’estrazione della bauxite, minerale grezzo usato per la produzione di alluminio.

Paulo Sérgio Almeida Nascimento aveva denunciato la fuoriuscita di fanghi rossi da una diga della Hydro, dopo che a causa delle forti piogge, alcune pompe sarebbero andate in avaria causando, una perdita di acqua non trattata.  Nascimento, per il suo impegno, aveva subito numerose minacce e richiesto protezione alla Polizia, che gli era però stata negata dalle autorità.

L’omicidio è avvenuto a poca distanza dall’annuncio di un nuovo rapporto sulle attività della Hydro. “La ricerca dirà di più su questa storia, aggiungendo nuove prove”, ha dichiarato all’agenzia Reuters, Marcelo de Oliveira Lima, ricercatore all’Evandro Chagas Institute, la struttura di ricerca governativa brasiliana legata al Ministero della salute,.

Nascimento è solo l’ultimo di una lunga serie di ambientalisti uccisi a causa del loro impegno. Secondo, Global Witness, nel 2017 sono stati uccisi 197 attivisti, di cui 46 solo in Brasile. Nel marzo dello scorso anno, sempre nella regione del Parà e sempre con quattro colpi di arma da fuoco, è stato ucciso Waldomiro Costa Pereira, 52 anni, attivista del ‘Movimento dei Sem Terra (SMT)’. I suoi assassini, agendo come un vero e proprio commando, lo hanno raggiunto nel letto di ospedale, dove era ricoverato in seguito alle ferite riportate in un precedente agguato. 

Hernan Bedoya, il leader di una comunità locale di Pedeguita-Mancilla, in Colombia, è¨ stato assassinato il mese scorso. Lo ha reso noto la Commissione  Giustizia e la Pace della Colombia (CIJP), riferendo che Bedoya stava tornando a casa a cavallo quando due membri del gruppo paramilitare p “Forze di autodifesa della Colombia Gaitánista” (AGC) lo hanno intercettato su un ponte e gli ha sparato 14 colpi, uccidendolo immediatamente.

 Hernan Bedoya si batteva per i diritti di proprietà  collettiva degli agricoltori afro-colombiani e per la protezione della biodiversità locale, entrambi minacciati dall’espansione delle piantagioni di palma da oli e dell’agricoltura industriale. Era inoltre il gestore della Zona di Biodiversità ‘Mi Tierra’, nel territorio di proprietà collettiva afro-colombiana.
Bedoya si batteva per assicurare che il territorio collettivo afro-colombiano nel dipartimento di Chocò fosse protetto dalle continue “invasioni” che stavano tagliando terreni agricoli e distruggendo aree protette riservate alla loro ricca biodiversità

 Secondo la Fondazione Pace e Riconciliazione (PARES), 137 leader comunitari sono stati uccisi in  Colombia nel 2017. 

 

rif.http://www.salvaleforeste.it/it/blog/2-news-ita/diritti-ambientali/4392-ogni-settimana-quattro-ambientalisti-uccisi.html

Translate »