lunedì 6 Febbraio 2023

Mediatore europeo a tutela dei cittadini

giovedì 17 Ottobre 2019 19:30
Notizie

ll 30 agosto 2019  è stato pubblicato l’invito alla presentazione delle candidature per l’elezione del Mediatore Europeo per il periodo 2019-2024.  L’elezione riguarderà una persona scelta  tra personalità che possiedano la cittadinanza dell’Unione, in pieno possesso dei diritti civili e politici, offrano piena garanzia di indipendenza e possiedano esperienza e competenza  per l’esercizio della funzione.

Il Mediatore Europeo rappresenta la terza carica istituzionale europea ed in questa elezione l’Italia sarà tra i pochissimi Stati, (quattro su 28), che hanno il proprio candidato: l’Avvocato Giuseppe Fortunato, Difensore Civico della Regione Campania, in possesso dei maggiori titoli e requisiti in materia di Pubblica Amministrazione, Difesa Civica e Tutela del cittadino, che parteciperà il giorno 3 dicembre 2019 all’audizione presso la Commissione per le Petizioni del Parlamento Europeo, congiuntamente agli altri candidati.

Entro la fine di dicembre 2019 il Parlamento Europeo eleggerà il Mediatore Europeo, ma in concreto cosa può fare questa carica?

I campi di azione spaziano dall’etica, la trasparenza, i diritti fondamentali, la gestione dei fondi UE,  fino alle procedure amministrative.

La funzione del Mediatore Europeo è di indagare sulle denunce relative a casi di cattiva amministrazione da parte delle istituzioni o di altri organi dell’UE.
Le denunce possono essere presentate da cittadini o residenti dei paesi dell’UE o da associazioni o aziende con sede nell’UE.
Esempi di casi di competenza del Mediatore sono:
• comportamento sleale
• discriminazione
• abuso di potere
• mancanza di informazioni o rifiuto di fornirle
• ritardi ingiustificati
• irregolarità amministrative.
“L’ufficio del Mediatore avvia le indagini dopo aver ricevuto una denuncia o di propria iniziativa. È un organo imparziale e pertanto non prende ordini da nessun governo o organizzazione di altro tipo.
Il Mediatore può formulare delle raccomandazioni all’istituzione interessata. Se non vengono accolte, può inviare una relazione speciale al Parlamento europeo affinché prenda le misure opportune.”
(Fonte sito Europa.eu)

L’elezione dell’Avvocato Giuseppe Fortunato alla carica di Mediatore Europeo sarà un orgoglio per l’Italia, in considerazione delle battaglie vinte e delle sfide, in corso, per l’affermazione dei principi della legalità, del buon andamento e della imparzialità della PA, come sancito dalla nostra Costituzione, spesso calpestata.

Translate »