Mar 1, 2019 | Notizie | 0 commenti

Tempo di lettura: 8 minuti

MACROREGIONE MEDITERRANEA: PRATICHE E POLICIES

La Macroregione Mediterranea è l’opportunità per la crescita dei territori a livello economico, sociale, finanziario e quindi per il cittadino. 

Le forme di aggregazione e di coesione,alle quali punta la Macroregione Mediterranea, permetteranno la vera rinascita del cittadino che riacquisterà finalmente la sua dignità e la prospettiva di un futuro accessibile.
La Macroregione Mediterranea soddisfa l ‘esigenza di un miglioramento delle infrastrutture stradali e ferroviarie, sviluppando, in tal modo una politica di profusione energetica, di ricerca e di innovazione. La lezione delle esperienze di sviluppo locale è che i modelli calati dell’alto producono fenomeni di “opportunismo”, sia negli ambiti politici, sia negli ambiti produttivi e imprenditoriali. Bisogna puntare in modo deciso su un ‘inversione della dinamica fra pratiche e politiche: devono essere le pratiche ad attivare il ciclo dei policy e devono essere le policies ad assecondare le migliori pratiche, garantendo sostegno finanziario, riconoscimenti, tutela, accessibilità degli strumenti e flessibilità.
La Macroregione sviluppa, quindi, una lezione di buone pratiche locali dal ” basso”, trasformandole in policies partecipate.
Le indicazioni europee sullo sviluppo locale non può che condurci al trattato di Maastricht  e allo Schema di Sviluppo dello Spazio Europeo(Ssse): lo sviluppo dell Europa è lo sviluppo delle sue parti.
Il Jap permette la destinazione dei fondi a piani di azione comune e gli obiettivi di sviluppo non sono necessariamente riferibili a intere aree regionali, ma anche a parte di esse.
Pratiche subregionali si traducono dunque, in pratiche politiche super-regionali e  nazionali, le quali si traducono, a loro volta, in politiche macroregionali e quindi europee ossia della nuova Europa non fatta di apparati chiusi ma di popoli interagenti.

Articoli Relativi

MOVITA’ GENNAIO-FEBBRAIO 2024

MOVITA’ GENNAIO-FEBBRAIO 2024

Anno 20 | Numero 1    gennaio-febbraio 2024 Newsletter del Movimento di Volontariato Italiano In questo numero:   Editoriale – LA LOGICA REGOLATORIA DELLA RIFORMA HA CERCATO DI METTERE ORDINE: MA DOBBIAMO SALVAGUARDARE L’ANIMA RELAZIONALE DEL VOLONTARIATO IN UN QUADRO...

leggi tutto
GIORNATA NAZIONALE DEL BRAILLE

GIORNATA NAZIONALE DEL BRAILLE

21 FEBBRAIO 2024, ANCORA INSIEME PER LA GIORNATA NAZIONALE DEL BRAILLE Il Codice Braille è strumento geniale e di sorprendente attualità Il Braille ha permesso a non vedenti una vita come parte attiva delle proprie Comunità. La giornata commemorativa quest'anno con...

leggi tutto

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *