martedì 7 Febbraio 2023

Disoccupazione giovanile: allarme del Presidente Napolitano

lunedì 7 Marzo 2011 16:59
Notizie

giovani-preoccupatiLa disoccupazione giovanile è un problema molto serio ed è un vero allarme per il nostro Paese.

Lo ha affermato il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, nel corso dell’incontro con i

giornalisti alla fine del suo colloquio con il Presidente cileno, Sebastián Piñera.

Il discorso di Napolitano riprende i nuovi dati forniti dall’Istat sulla disoccupazione in Italia, dati

ancora una volta drammatici. Disoccupazione ferma all’8,6%, invariata da circa tre mesi. Aumenta

invece la disoccupazione giovanile, arrivata al 29,4% registrando il record da gennaio 2004.

Il Presidente della Repubblica ha parlato di una “molto preoccupante carenza di prospettive di

lavoro tra i giovani” sottolineata già nel suo discorso di fine anno, ma sulla quale non si deve e non

si può abbassare la guardia.

Alla base di questa condizione c’è una “crescita economica insoddisfacente” a detta dello stesso

Presidente, il quale non manca occasione per ricordare che sono i giovani a farne le spese. “È

necessario definire azioni mirate che intensifichino le politiche di crescita del nostro Paese” ha poi

concluso Napolitano.

Parole che non devono passare inosservate, queste del capo di Stato. Noi civicratici non ci

sentiamo per nulla fieri, da italiani sopratutto, di questi dati sulla disoccupazione giovanile anche in

vista del fatto che non vediamo un reale cambiamento nel futuro più immediato. Dobbiamo essere

noi cittadini, a parlare, a farci sentire, a gridare se necessario. Per non essere complici, in silenzio,

di questa caduta.

Translate »