martedì 7 Febbraio 2023

In Italia c’è necessità di tutelare la disabilità

lunedì 27 Febbraio 2017 19:12
Notizie

In Italia c’è necessità di tutelare la disabilità


Chiara Garacci, madre di una bambina affetta da sindrome di Down ed avvocato, che si è battuta vincendo due cause per il rispetto del diritto allo studio, manifesta disaccordo in materia delle novità introdotte dal ministero dell’Istruzione nella legge delega sul sostegno, approvata dal Consiglio dei Ministri il 14 gennaio 2017, ora al vaglio della Commissione cultura alla Camera. Il Miur avrebbe l’obiettivo di migliorare l’esperienza scolastica dei 234mila alunni disabili al momento frequentanti le scuole italiane, cosi’ da agevolare il lavoro degli insegnanti di sostegno e facilitare l’impegno delle famiglie. Le associazioni pro diritto allo studio dei disabili sono in totale disaccordo; secondo queste ultime, infatti, niente di tutto questo è previsto con la legge delega sul sostegno. Tra i punti più criticati, quello sulla formazione iniziale degli insegnanti  e sulla valutazione delle competenze degli studenti disabili nel primo ciclo di studi. L’ultima parola per valutare gli studenti con disabilità, quindi, non spetterà più alle scuole ma ai Gruppi per l’inclusione territoriale, commissioni esterne dipendenti dall”Amministrazione. In Italia si ha sempre l’idea di non utilizzare adeguatamente il danaro pubblico, destinandolo ad attività inutili ed all’utilizzo di pochi.  Dobbiamo investire in ciò che realmente contribuisca alla crescita del nostro paese, tutelando anche le persone affette da disabilità, purtroppo spesso vittime di abusi. Unione Civicratica farà chiarezza.

Translate »