martedì 7 Febbraio 2023

Il Verde Negato

mercoledì 18 Ottobre 2017 15:49
Notizie
Città sempre più invivibili e spazi negati. Così potrebbe sintetizzarsi quello che è toccato in sorte al  Parco Mascagna nel quartiere Vomero di Napoli,chiuso dal 3 agosto scorso a causa della caduta di un ramo. Un’ulteriore area verde preclusa alla cittadinanza. Che si debbano effettuare tutte  le verifiche possibili  per garantire la pubblica incolumità, è indiscutibile. Tuttavia, il problema sono gli adempimenti,le attese lunghe, la mancanza di una comunicazione veritiera, efficace e trasparente alla collettività, al punto da indignare – e meno male – i cittadini che sono scesi in piazza per ottenere in tempi brevi la riapertura e la fruibilità dell’area verde. Le verifiche da farsi, in questo caso riguarderebbero le condizioni di oltre cento alberi. Misura, che la Protezione civile avrebbe disposto per gli opportuni monitoraggi e la conseguente messa in sicurezza delle piante.Nulla si rivela sul programma, sulle fasi di controllo, sui tempi, sui soggetti cui spetta decidere. Si chiude e basta. Si nega e basta. Situazioni come questa fanno interrogare su quale sia stato l’esito dei tanti proclami che pure hanno trovato corrispondenza nel dettato normativo e che riducono la distanza tra l’utente e una pubblica amministrazione. Anche realtà associative hanno fatto sentire la loro voce, soprattutto perché i napoletani possano riappropriarsi delle aree verdi della città, contrastando quella iniqua prassi che vede un aumento dei parchi chiusi e di spazi che vengono sottratti alla pubblica fruibilità, con ripercussioni anche sulla salute psicofisica. Commissione trasparenza ed istituzioni locali sono state allertate.
Non si indietreggia una volta spianato il controllo civicratico.
 
Translate »