martedì 7 Febbraio 2023

Il Sorriso di un pagliaccio, interrotto da una scia di lacrime, Monaco il giorno dopo.

martedì 26 Luglio 2016 06:42
Notizie

Il Sorriso di un pagliaccio, interrotto da una scia di lacrime, Monaco il giorno dopo.

Pensate agli occhi di ogni bambino e adolescente, adulto davanti al’ orrore, allo scempio dei corpi, alle volte mostrati, ripetutamente, senza stridere nelle coscienze di chi questo permettono. Sono bambini e uomini, donne in guerra non dichiarate, civili; le immagini restituiscono sfiducia, stupore, orrore, e follia.

Domina l’osceno (fuori scena), e il bello, il buono e il giusto appaiono per tutti noi, illusioni, favole, frantumate da una feroce realtà. Realtà che inghiotte ogni nostra

credenza nel bene, negli affetti, nei valori, nella logica, nel diritto, nella razionalità. Si signori l’orrore e il terrore si sposano da sempre con l’irrazionalità, persino oserei dire con la pochezza dei suoi esecutori volontari, incapaci di dare valore alle loro vite, riempiono il loro vuoto con il corpo straziato di ogni innocente. I disegni e complotti di altri soprastanti e sovrastanti, dimenticano in una imbecillità incivile , men che mai tribale, che l’ antropologia restituisce a ogni popolo le vittime immolate per la loro turpe, vanagloriosa evoluzione: Sì sappiamo c’ è sempre un folle, un vuoto, un povero asociale pieno di rabbia che compie nefandezze indirizzate, dai giochi e dagli assetti politici, storici, peccato che i complici compiaciuti, dimenticano che come Nemesi storica vivono nel mondo irrazionale di chi fa strage, e prima delle vittime l’ orrore e il tanfo delle loro vittime, se non abreagito della storia, inghiottirà in eterno essi stessi.

Non siete al sicuro dal carnefice voi carnefici del vivo e del nulla… la Irrazionalità domina in voi Quanto I Carnefici portatori di presunti valori, oltre la morte.

Siete figli della stessa madre: una creatura senza limiti, che divora i propri figli nel tentativo di salvare s e stessa e conquistare il mondo, o quanto più oltre. Creature irrazionali e incubi, di giovani, uomini succubi, sotto il cielo oscuro o chiaro del clima: Dominio- Sottomissione.

Qualcuno ricorderebbe fra pensieri terribili e fugaci le note frasi “Ridi Pagliaccio… “IL Carrozzone Va’ avanti da Sé” noti certamente gli autori, fra politica e canzone.

Rachele Piange i suoi Figli e non vuole essere Consolata-

Donatella Mereu

 

Translate »