THANOPULOS SARANTIS

Feb 20, 2023 | Notizie | 0 commenti

Tempo di lettura: 8 minuti

IL DIFFICILE FUTURO DEI SOFFERENTI PSICHICI

IL FUTURO

Il futuro dei sofferenti psichici? Non si prefigura roseo. Infatti, sembra proprio che nonostante gli appelli, inoltrati da 91 direttori dei Dipartimenti di Salute Mentale, la musica sia sempre la stessa. Ma procediamo con ordine.

IL FATTO:

I 91 direttori chiedono  nuove risorse per avviare un piano strategico, e straordinario, al fine di garantire alla popolazione una valida assistenza territoriale per i sofferenti psichici. La lettera, infatti, fa propria l’iniziativa del Presidente della Società Psicoanalitica Italiana, Sarantis Thnopulos, che pone al centro delle cure psichiche l’intervento farmacologico, psicoterapeutico e il lavoro con la comunità.

“C’è bisogno di iniziative concrete ed immediate” – dichiara quest’ultimo con incisività – “per ricucire la rete pubblica dei DSM (Dipartimenti di Salute Mentale). Le condizioni drammatiche, in cui stiamo scivolando, non consentono di erogare con facilità le prestazioni”. E aggiunge: “Le condizioni si sono aggravate con la pandemia e le problematiche socio-economiche. Occorre dare risposte: concrete, immediate e precise”.

IL PARADOSSO:

Ma c’è dell’altro! Si, perché nonostante i DSM siano spesso diretti da persone motivate, competenti, preparate e che devono gestire la mancanza di fondi necessari per la psicoterapia, la ricerca epidemiologica, la ricerca clinica e delle aree sociali e familiari,  le risorse economiche e umane sono state depauperate senza ottenere nessuno dei risultati prefissati.

LA SOLUZIONE:

Cosa fare? È semplice. Occorrono subito risorse economiche e umane, al fine di avviare una ricerca pluridisciplinare con la partecipazione alla stessa di esperti di genetica, della psiche e dei fenomeni sociali. Parte delle risorse, poi, devono essere  destinate a interventi artistici e culturali che possono agevolare la comunicazione e socializzazione dei soggetti sofferenti, aiutando al contempo  a elaborare, e trasformare, il dolore, senza che venga psicologicamente somatizzato. E rendendolo così risolvibile.

Valeria Garbin

 

 

Articoli Relativi

MOVITA’ GENNAIO-FEBBRAIO 2024

MOVITA’ GENNAIO-FEBBRAIO 2024

Anno 20 | Numero 1    gennaio-febbraio 2024 Newsletter del Movimento di Volontariato Italiano In questo numero:   Editoriale – LA LOGICA REGOLATORIA DELLA RIFORMA HA CERCATO DI METTERE ORDINE: MA DOBBIAMO SALVAGUARDARE L’ANIMA RELAZIONALE DEL VOLONTARIATO IN UN QUADRO...

leggi tutto
GIORNATA NAZIONALE DEL BRAILLE

GIORNATA NAZIONALE DEL BRAILLE

21 FEBBRAIO 2024, ANCORA INSIEME PER LA GIORNATA NAZIONALE DEL BRAILLE Il Codice Braille è strumento geniale e di sorprendente attualità Il Braille ha permesso a non vedenti una vita come parte attiva delle proprie Comunità. La giornata commemorativa quest'anno con...

leggi tutto

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *