Mar 8, 2017 | Notizie | 0 commenti

Tempo di lettura: 8 minuti

IL DEF E LA SPERANZA PER IL LAVORO

Il DEF e le speranze per il lavoro

A margine di una recente intervista rilasciata dal Premier italiano è emerso che allo studio del Governo ci sarebbe una “novità”: l’abbassamento del cuneo fiscale sul lavoro al fine di garantire più investimenti proprio sul lavoro.

Dunque il prossimo documento di economia e finanza sarà incentrato sullo sviluppo e sugli investimenti.

La ricetta sembra sia sempre la stessa da diversi anni a questa parte: le buone intenzioni di chi è a caccia di consensi (soprattutto perché da più parti si ritiene che questo sia un Governo con la data di scadenza molto prossima) sono apprezzabili però il problema sono i fatti.

Verrebbe garantita attenzione -si apprende- al sud in quanto investire nel Sud sarebbe il vero rilancio del paese

L’agenda dell’esecutivo e del Parlamento è ricca di prossime occasioni quali quelle sulle riforme in tema di giustizia, poveri, investimenti, occasioni che secondo il capo del GOverno non si possono perdere. Insomma dal Premier buoni propositi e auspici che nessuno sa se si tradurranno in azioni soprattutto perché la finestra temporale anche nella migliore delle ipotesi non è molto ampia (le votazioni al più tardi si terranno nel 2018).

Gentiloni propone e auspica riforme epocali in un momento di grave crisi di maggioranza e della politica, con la avvenuta scissione del partito di maggioranza (anche se con un risultato fedele al governo) e crisi del sistema ormai preoccupante.

La scossa quindi passa per la politica, quella vera, una politica però toccata dai recenti presunti scandali e da asseriti illeciti di una tale gravità da creare sorpresa anche ai più navigati.

Tanta buona volontà del premier italiano, ad oggi sano scetticismo del cittadino italiano

Articoli Relativi

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *