venerdì 3 Febbraio 2023

Di chi sono figli questi ragazzi?

lunedì 22 Gennaio 2018 11:28
Notizie
Di chi sono figli questi ragazzi?

Sono ormai giorni che le televisioni nazionali non fanno altro che riferire di episodi di criminalità messi a segno da giovani.
Da questi casi si è avuta notizia di riunioni fiume tra Prefetto e Ministro degli interni.
In realtà sono pochi quelli che si pongono la domanda del perché avvengono tali episodi e chi sono questi ragazzi. Figli annoiati? Ragazzi senza genitori? Figli di genitori malavitosi? Figli affamati?
Occorrerebbe capire perché questi ragazzi vengono lasciati nel totale abbandono da genitori e/o istituzioni.
Il degrado è il vero padre della delinquenza dei giovani e la mancanza di una valida cura agevola -non volendo dire che ne sia la sola causa- il fenomeno.
Dunque si potrebbe iniziare dal controllo del territorio da parte delle Autorità, dalla formazione nelle scuole, passando per la frontiera dei compiti svolti dagli assistenti sociali, e insistendo nella formazione e cultura, con investimenti seri sulla dignità umana e lavoro.
Insomma in mancanza di controlli, di formazione e opportunità è facile che simili episodi si moltiplichino.
La soluzione adottata per ora dalle Autorità sembrerebbe la presenza sul territorio di più agenti delle forze dell’ordine.
Dubitiamo che tale soluzione possa essere da sola la più idonea perché di certo è quella più semplice ma nel lungo termine la meno efficace.
Essa non premia, occorre la cura della cultura e delle opportunità lavorative per i giovani e non, insomma occorrono le occasioni oneste.
Se è vero che la fortuna è quando l’opportunità incontra la preparazione, nel caso di certi ambienti e certe persone -ancora pochi per ora- la sfortuna non è agevolmente superabile.
Translate »