sabato 4 Febbraio 2023

Tornare a crescere per competere nel mondo: importante il ruolo delle istituzioni e dei cittadini

venerdì 22 Aprile 2011 09:19
Notizie

sviluppo_economicoFare in modo che le persone, imprenditori e lavoratori , possano trovare le condizioni e l’ambiente per creare delle reali opportunità di crescita economica. Questo, in sintesi, l’appello che Mario Draghi, governatore di Bankitalia, ha lanciato alcuni giorni  fa a Torino, durante la biennale della democrazia.
La politica quindi, deve intervenire creando un ambiente istituzionale, in cui lo sviluppo dell’economia possa dispiegarsi appieno. Solo in questo modo, sostiene il governatore, nel nostro paese potranno verificarsi di nuovo quelle condizioni – come nel Risorgimento o nel dopoguerra – che hanno portato l’Italia a primeggiare nel mondo da un punto di vista economico.
Crescita quindi, sembra essere la parola d’ordine da seguire, sia per ridurre il debito con il nuovo ritmo imposto dall’Unione europea, sia per recuperare il terreno perso con la crisi finanziaria. «Se continueremo a crescere al ritmo dell’1% impiegheremo 5 anni per tornare a livelli pre-crisi» ha detto Draghi. Mentre invece «la riduzione del debito richiesta all’Italia, secondo le nuove norme europee, non è drammatica se il Paese cresce al 2%».

Translate »