operaio_casco_incidente_123rf

Set 17, 2023 | Notizie | 0 commenti

Tempo di lettura: 8 minuti

BASTA! FERMARE SUBITO LE MORTI SANGUINOSE SUL LAVORO

STRAGE SENZA FINE: OGGI ALTRI 6 MORTI SUL LAVORO

Altri 6 morti in incidenti sul lavoro in tutta Italia in meno di 24 ore.

Dopo l’esplosione avvenuta ieri in una fabbrica in provincia di Chieti, nella quale hanno perso la vita tre operai, oggi sono da segnalare altre cinque vittime in 5 diversi episodi:

a Bologna un operaio è morto all’aeroporto, schiacciato da un mezzo sulla pista;

nel napoletano, un operaio è caduto dal tetto di un capannone;

sempre a Napoli un operatore della società comunale responsabile della raccolta dei rifiuti ha perso la vita travolto da un camion;

nel porto di Salerno due operatori marittimi sono stati investiti da un camion: uno dei due è morto sul colpo, mentre l’altro è stato trasportato d’urgenza all’ospedale Ruggi d’Aragona di Salerno;

in Veneto un dipendente della cantina Ca’ di Rajo a San Polo di Piave (Treviso) è deceduto dopo essere caduto all’interno di una cisterna.

 

ALTRI GRAVISSIMI INCIDENTI

Ancora, sempre nelle ultime ore, altri gravissimi incidenti sul lavoro sono avvenuti a Oleggio Castello, in provincia di Novara, dove un operaio è caduto da un un edificio mentre stava lavorando, riportando ferite molto serie e a Modena dove un operaio tunisino in un’azienda di ceramica, nel polo industriale di Finale Emilia, è stato colpito da una trave alla testa.

E’ un  autentico bollettino di guerra.

UNA STRAGE DA FERMARE

Da sempre Civicrazia sta chiedendo di  fermare questa lunga scia di sangue, questa strage silenziosa.

E’ indegno per un Paese civile  vivere questa tragedia di tre morti al giorno nei luoghi di lavoro. Da inizio anno abbiamo quasi superato i 700 morti sui luoghi di lavoro, e siamo a quota 400mila infortunI.
Nonostante i numerosi decreti emanati dove sono elencati tutti gli obblighi da parte dei datori di lavoro e dei lavoratori, la situazione allo stato attuale non è in via di miglioramento.
Davanti a queste stragi ribadiamo ancora, – come già detto in passato (https://www.civicrazia.org/basta-con-le-morti-bianche/),  – che occorre  l’immediata istituzione della Squadra specializzata di sorveglianza ossia un’unità che sorveglia attivamente sulla effettiva formazione del lavoratore, prima di essere adibito alla mansione da svolgere, che verifichi che le attrezzature e le macchine siano a norma, che siano approntate tutte le tutele.
Subito!

Fabio Riccio

Articoli Relativi

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *