child g686b8b861_1920

Feb 20, 2023 | Notizie | 0 commenti

Tempo di lettura: 8 minuti

BASTA CON I RITARDI INSOPPORTABILI PER I DISTURBI DEL NEURO SVILUPPO INFANTILE

NEUROSVILUPPO INFANTILE 

Il neurosviluppo è il processo biologico che porta alla formazione del sistema nervoso umano.

I disturbi del neurosviluppo compromettono alcune capacità neurologiche, determinando ad esempio: la disabilità intellettiva, i disturbi della comunicazione, i disturbi dello spettro autistico (dall’Asperger all’autismo grave), il disturbo da deficit di attenzione/iperattività, il disturbo specifico dell’apprendimento e i disturbi del movimento.

Solo una diagnosi immediata, coadiuvata dalle dovute e tempestive terapie, può limitare l’impatto dei disturbi del neurosviluppo nell’evoluzione del bambino.

Le terapie necessarie, affinché si abbiano risultati, consistono principalmente in sedute di Neuropsicomotricità e Logopedia che, a seconda della diagnosi, prevedono un protocollo “su misura”.

Tutto ciò premesso, com’è possibile che  ci siano liste d’attesa per le terapie necessarie che durano fino a 4 anni, quando è essenziale e indispensabile l’immediata tempestività d’intervento?

L’inefficienza del sistema sanitario locale costringe i genitori a rivolgersi a centri privati per le dovute terapie necessarie ad aiutare il bambino, ma con rilevanti costi e sacrifici, ovvero con costi che variano da 50 a 100 euro settimanali.

Inoltre, non tutte le famiglie hanno la possibilità economica, oltre che la preparazione per poter affrontare il problema del proprio figlio.

Il ritardo segnerà il bambino, emarginandolo e costringendolo ad una vita di sostegni, aiuti e di sofferenze.

La Costituzione tutela il diritto alla salute, la parità di trattamento e l’uguaglianza ma in questo caso rimangono belle parole scritte.

Non possiamo accettare che l’incompetenza e l’indifferenza della gestione clientelare della politica condanni un bambino al baratro della sofferenza psicologica per il resto della sua esistenza.

Sabrina Barbuto

Articoli Relativi

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *