Tempo di lettura: 8 minuti

I MINORI STRANIERI MERITANO MAGGIORE ATTENZIONE SOCIALE

 Un duplice appello per la tutela dei minori stranieri arriva dal Papa e dal Capo dello Stato.

Sono quasi 900 mila, più della metà nati in Italia. Frequentano le nostre scuole (sono il 7% dell’intera popolazione scolastica), parlano italiano, dividono con noi incertezze economiche e mancanza di servizi.
I piccoli stranieri molto spesso non hanno alcun legame con la propria terra di origine e si sentono italiani a tutti gli effetti, eppure talvolta sono trattati come cittadini di serie B.

Papa Benedetto XVI avverte durante l’Angelus: «Il Vangelo insegna ad accogliere i bambini con grande rispetto e amore. Mentre incoraggio vivamente le comunità cristiane e gli organismi che si impegnano a servizio dei minori migranti e rifugiati, esorto tutti a tenere viva la sensibilità educativa e culturale nei loro confronti, secondo l’autentico spirito evangelico».  Sono i giovani la risorsa del futuro, a loro occorre dedicare le nostre attenzioni, investire le speranze di una società più giusta, equa e rispettosa della dignità di ognuno.

Anche un’associazione che da anni è impegnata sul campo, come la Comunità di Sant’Egidio, tramite il suo portavoce Mario Marazziti, spiega: «Dai bambini si deve ripartire per un confronto sui temi dell’immigrazione più sereno e capace di guardare al futuro. I bambini ed i ragazzi di origine straniera che vivono in Italia condividono con i bambini e i ragazzi della loro età – italiani per nascita- gli impegni, i desideri, i problemi, i sogni, le mode e le inquietudini di una cittadinanza e di una identità in formazione, affidata per la sua piena riuscita agli adulti di oggi»

Civicrazia plaude tutte quelle iniziative che puntino a migliorare la convivenza civile. Per questo appoggia e sostiene l’operato concreto delle oltre 4000 associazioni e soggetti aderenti.
 

Articoli Relativi

MOVITA’ GENNAIO-FEBBRAIO 2024

MOVITA’ GENNAIO-FEBBRAIO 2024

Anno 20 | Numero 1    gennaio-febbraio 2024 Newsletter del Movimento di Volontariato Italiano In questo numero:   Editoriale – LA LOGICA REGOLATORIA DELLA RIFORMA HA CERCATO DI METTERE ORDINE: MA DOBBIAMO SALVAGUARDARE L’ANIMA RELAZIONALE DEL VOLONTARIATO IN UN QUADRO...

leggi tutto
GIORNATA NAZIONALE DEL BRAILLE

GIORNATA NAZIONALE DEL BRAILLE

21 FEBBRAIO 2024, ANCORA INSIEME PER LA GIORNATA NAZIONALE DEL BRAILLE Il Codice Braille è strumento geniale e di sorprendente attualità Il Braille ha permesso a non vedenti una vita come parte attiva delle proprie Comunità. La giornata commemorativa quest'anno con...

leggi tutto

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *