domenica 22 Gennaio 2023

Amara riflessione

mercoledì 13 Luglio 2016 07:26
Notizie

Amara riflessione

La prima considerazione che ti viene di fare guardando la tragedia di Corato dove hanno perso la vita decine di sorelle e fratelli italiani ed altre decine sono rimasti gravemente feriti è una, semplice semplice: come è possibile che nel 2016 vi siano lunghe tratte ferroviarie, esterne alle città, ancora ad un solo binario? Come cent’anni fa…..È il caso di dire che le ferrovie, come Cristo ad Eboli, si sono fermate a Corato? Come può essere che, con tutti i soldi che versano i cittadini in tasse e vengono spesi in Italia, opere così vitali per la mobilità dei cittadini non sono neanche pensate o programmate? I politici come gestiscono la cosa pubblica?

E’ arrivato il momento, senza voler speculare e con il massimo rispetto, che il popolo riprenda il potere nelle sue mani per decidere del suo futuro.

Translate »