IMG_2006

Giu 25, 2023 | Notizie | 0 commenti

Tempo di lettura: 8 minuti

AFFRONTARE SUBITO LA QUESTIONE DEI LAVORATORI FRAGILI

Lavoratori fragili: una questione urgente

I lavoratori fragili sono sempre esposti a rischi per la loro salute a causa delle loro pluripatologie e delle terapie salvavita (immunosoppressori, chemioterapia, radioterapia) che sono costretti a assumere quotidianamente.

 

A causa del loro sistema immunitario indebolito non sono in grado di fare fronte ad agenti patogeni e rischiano di andare incontro a una malattia grave fino ad arrivare alla morte.

 
È fondamentale tutelare i lavoratori fragili poiché esistono  infezioni (da agenti patogeni virus, batteri, funghi, protozoi) che possono essere molto pericolose per la loro salute.
Covid-19, raccomandazioni per le persone immunodepresse (salute.gov.it)Tutti i lavoratori fragili riconosciuti da un certificato medico legale, che rientrano nella lista delle patologie stilata nel decreto interministeriale del 04 febbraio 2022

 link Gazzetta Ufficiale, devono essere tutelati.

Eppure non tutti i lavoratori fragili possono usufruire del lavoro agile, e quindi non tutti sono adeguatamente tutelati.

 
 

Infatti dal 01 luglio 2022 al 30 settembre 2023  per la P.A. e al 31  dicembre 2023 per l’Amministrazione Privata sono tutelati dal lavoro agile solo quei lavoratori fragili che per mansione possono usufruire del lavoro agile (smart working).

 

Migliaia di lavoratori fragili dal 01 luglio 2022 ad oggi sono incorsi nella decurtazione dello stipendio fino ad arrivare al licenziamento dovuto al superamento del comporto.

Vi sono oggi molte famiglie monoreddito che rischiano di non avere un piatto di minestra sulla tavola, in quanto sono andati incontro al licenziamento per il superamento dei giorni di malattia.

 
 
 
Le ingiustizie attuali 
 

Attualmente un lavoratore fragile – ad esempio malato di cancro in terapia salva vita (chemioterapia, radioterapia) – se non ha una mansione compatibile con il lavoro agile non viene tutelato.

Eppure rientra nella lista interministeriale come sopra.

 
 
 
Tutti i lavoratori fragili devono essere tutelati, senza dover rischiare gravi conseguenze in caso di contagio. Non esistono lavoratori di serie A e di serie B.
 
 

Il Governo deve adottare tutte le misure necessarie per tutelare tutti i lavoratori fragili, senza distinzioni di mansione.

    La soluzione ideale per i lavoratori fragili è  il lavoro agile, anche attraverso il cambio di mansione, qualora fosse necessario.
 

Per le suddette ragioni deve essere emanato al più presto un provvedimento retroattivo per i lavoratori fragili impossibilitati ad usufruire del lavoro agile, in modo che l’assenza del periodo dall’1 luglio 2022 al 31 dicembre 2023 venga considerata come ricovero ospedaliero e che come tale non vada a inficiare nel comporto.

 
 

Occorre far cessare subito la discriminazione che dura da quasi un anno verso tutti quei lavoratori fragili che, a causa della loro mansione, non possono usufruire del lavoro agile e quindi non sono adeguatamente  tutelati.

Silvano Antori

Articoli Relativi

MOVITA’ GENNAIO-FEBBRAIO 2024

MOVITA’ GENNAIO-FEBBRAIO 2024

Anno 20 | Numero 1    gennaio-febbraio 2024 Newsletter del Movimento di Volontariato Italiano In questo numero:   Editoriale – LA LOGICA REGOLATORIA DELLA RIFORMA HA CERCATO DI METTERE ORDINE: MA DOBBIAMO SALVAGUARDARE L’ANIMA RELAZIONALE DEL VOLONTARIATO IN UN QUADRO...

leggi tutto
GIORNATA NAZIONALE DEL BRAILLE

GIORNATA NAZIONALE DEL BRAILLE

21 FEBBRAIO 2024, ANCORA INSIEME PER LA GIORNATA NAZIONALE DEL BRAILLE Il Codice Braille è strumento geniale e di sorprendente attualità Il Braille ha permesso a non vedenti una vita come parte attiva delle proprie Comunità. La giornata commemorativa quest'anno con...

leggi tutto

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *