sabato 4 Febbraio 2023

adiconsum_logo“Le nuove tecnologie comportano nella loro applicazione notevoli cambiamenti. Quali gli sviluppi, quali le ripercussioni nel mondo della scuola? Quale la presenza degli strumenti informatici e quale la frequenza del loro uso?”

Sono questi gli interrogativi da cui è partita l’indagine “Scuola e nuove tecnologie”, che sarà presentata a Roma il 16 settembre, condotta da Adiconsum, una delle associazioni guida di Civicrazia.

La ricerca, svoltasi da gennaio ad aprile 2010, anche grazie alla collaborazione delle Case editrici G. D’Anna, Loescher Editore e ANARPE (Associazione Nazionale Agenti Rappresentanti Promotori Editoriali), ha coinvolto docenti, studenti e genitori.

L’intento di Adiconsum è stato quello di verificare il livello di “informatizzazione” di scuole e famiglie e raccogliere pareri sui vantaggi e sui benefici percepiti circa l’utilizzo di computer, internet, e-book, etc.

Per Civicrazia l’utilizzo delle nuove tecnologie nel sistema scolastico è senza dubbio proficuo sia all’insegnamento che all’apprendimento e va sostenuto da opportuni investimenti e incentivi.
Ciò è quanto mai fondamentale non solo per la crescita, ma per la partecipazione dei giovani nella società civicratica di domani.

L’appuntamento con i dati della ricerca è giovedì 16 settembre 2010 alle ore 11.00, presso la sala Gialla del CNEL (Roma – Viale David Lubin 2).

Translate »