sabato 4 Febbraio 2023

E’ l’appello della civicratica LAV ai cittadini di Prato e delle zone limitrofe. 170 cani salvati del canile comunale “Il Rifugio” sommerso in seguito all’alluvione del 25 dicembre ricoverati ora presso l’ex ippodromo comunale di via Roma hanno bisogno di cibo, ciotole e coperte.

Per aiutare civicraticamente i nostri amici animali la LAV ha stanziato nell’immediato un fondo di mille euro destinato a coprire le prime necessità dell’emergenza. Ma è indispensabile l’aiuto e il sostegno della società civile. Tante sono le cose di cui hanno bisogno i cagnolini: oltre a cibo e cure, è importantissimo il contatto umano.

Volontari disposto a dedicare agli animali tempo per farli sgambare dimenticando il brutto ricordo dell’esondazione del torrente Calice.
“Alle cinque del mattino del 25 dicembre l’acqua ha sommerso l’intera struttura del canile, che si trova proprio sotto l’argine, riempiendo con forza le gabbie. … L’acqua ha spazzato via tutto, comprese le scorte alimentari, ma la solidarietà di associazioni e cittadini non si è fatta attendere: in tanti hanno raccolto tempestivamente la richiesta di aiuto, portando cibo, acqua, coperte, ciotole e secchi presso il canile d’emergenza allestito all’ex ippodromo”.
Una dimostrazione civicratica di sostegno ai nostri amici animali che rincuora Ilaria Innocenti, del settore cani e gatti della Lav.

 

Translate »