domenica 22 Gennaio 2023

SERVE DA “MONITO-R”

venerdì 9 Settembre 2016 16:41
Notizie

SERVE DA “MONITO-R”

“Anche gli Angeli, capita, a volte sai si sporcano le ali, ma la sofferenza tocca il limite” dice una canzone, piacevole e umanamente condivisibile. È esperienza di tutti noi l’errore, il conflitto perenne fra ciò che vorremmo essere, e spesso siamo, nei fatti. Chi ci osserva difficilmente coglie le motivazioni che ci spingono ad agire, queste sono spesso rinchiuse nella nostra consapevolezza, e altre volte persino ignote a chi agisce, spinto da moti, impulsi irrefrenabili. Siamo in continua evoluzione e fortunatamente plastici. Eppure certe aree di debolezza, certe zone di insufficienza del cittadino sono ignorate, finché non divengono reato, finché non sono poste in luce. È all’ora che anche gli Angeli si Brucciano le Ali, toccando anche inavvertitamente, in un volo scomposto un filo di corrente a alta velocità. Dovremmo tutelare i deboli, quelli che nella loro ingenua inconsapevolezza non conoscono quanto possa essere dura la condanna sociale, e fragile e scomposta la loro risposta, al dissenso, e alla vergogna. “Chissà quante volte ci aveva pensato, prima di farlo. Quel Monitor là, in magazzino, non lo usava nessuno, ha aspettato d’essere solo e se l’è portato via. Perché la gente onesta quando decide di andare contro la legge, in piccole cose, non sa dare spiegazioni. Cosa pensava? A volte ragionamenti a catena, a volte la follia di un attimo. Celeste, quella sera, quando ha preso un Monitor, da un magazzino dell’aeroporto di C., dove faceva la guardia giurata, ha fatto la cosa peggiore in assoluto. Peggiore per quello che comporta un illecito nella testa delle persone oneste: rimorsi, timori, crollo della stima, terrore. Passano due giorni, Celeste riconsegna il Monitor. È troppo tardi. Le videocamere di sorveglianza l’avevano incastrato. La polizia gli contesta il reato. La vergogna, la paura di perdere il lavoro, il panico; non regge, si ferma a fianco alla ferrovia.” Attende il primo treno che passa…

Translate »