venerdì 9 Luglio 2021

Per l’istituzione legislativa del Garante per le vittime di reato

venerdì 30 Aprile 2021 16:54
Battaglie

Quali sono oggi gli indispensabili strumenti per la risoluzione dei conflitti che devono essere adottati, evitando l’intasamento della giustizia civile e penale?

Il primo strumento riguarda la mediazione, la negoziazione, la conciliazione e in generale i cosiddetti strumenti alternativi per la risoluzione delle controversie (ADR, alternative   dispute    resolution) con effetti virtuosi di alleggerimento dell’amministrazione della giustizia, necessitando la chiara ed efficace  previsione del migliore rapporto fra mediazione (o altri ADR) con il giudizio, anche penale;

il secondo strumento riguarda la previsione di incentivi (sia processuali che economici fiscali);

il terzo strumento riguarda la rapida istituzione  legislativa  del Garante per le vittime di reato.

Le “linee programmatiche” del Ministro della Giustizia così recitano: “Le più autorevoli fonti europee e internazionali ormai da tempo hanno stabilito principi di   riferimento comuni e indicazioni concrete per sollecitare gli ordinamenti nazionali a elaborare paradigmi di giustizia riparativa che  permettano alla vittima e all’autore del reato di partecipare attivamente, se entrambi vi acconsentono liberamente, alla risoluzione delle questioni risultanti dal reato con l’aiuto di un terzo imparziale.

I numerosi problemi che affiggono la Giustizia in Italia, nonostante varie Riforme, finiscono con il deprimere la necessità di assicurare sia agli imputati che alle parti offese una rapida decisione anche ai fini del risarcimento dei danni subiti dalla Vittima di reato”.

Attualmente tantissime categorie di Vittime contemplate dalla legislazione vigente possono essere soggetto effettivamente tutelato  da parte dello Stato con l’istituzione del Garante  per le vittime di reato.

In particolare le seguenti vittime avrebbero un vero e necessario Ausiliatore processuale:

  • Vittime di Femminicidio, di Violenza sessuale, di Omicidi, della Criminalità organizzata, dell’usura, del Dovere, di Omofobia, della Malasanità, della Strada, Anziani, dello Sfruttamento economico e sessuale, dello Stalking, del Terrorismo, dei Disastri Civili , Navali e Ferroviari, del Bullismo e Cyber Bullismo, Vittime delle Calamità Naturali e Ambientali, Vittime di Estorsione, Vittime della Pedofilia e Vittime di Reati Insoluti.

Alla luce di quanto sopra è necessaria e urgentissima  la istituzione legislativa della figura del Garante delle vittime di reato.