Tempo di lettura: 8 minuti

PER LA DIFESA DEI MILITARI

LO STRESS MILITARE SI PUO’ COMBATTERE

Il Ministero della Difesa ha pubblicato sul proprio sito un opuscolo di promozione del benessere psicologico a supporto degli appartenenti alle Forze dell’Ordine che si trovano in difficoltà.

Gli operatori delle F.O. sono una categoria fortemente sottoposta ad eventi stressanti. Durante la loro carriera possono imbattersi in stressor (fattori di stress) di tipo fisico oppure mentale.

Saper riconoscere e gestire questi fattori è importante per prevenire un possibile disagio psicologico. E’ quindi  necessario identificare le fonti che generano stress e le reazioni individuali dinanzi agli stressor e poi mettere in atto le strategie necessarie per fronteggiarli.

 

IL PRIMO PASSO: IDENTIFICARE LE FONTI E I SEGNALI DI DISAGIO

I militari  sono molto spesso a contatto con morte, sofferenza, violenza o, comunque, con eventi a forte impatto emotivo che possono provocare in loro ansia, depressione, isolamento sociale, sintomi fisici, disturbo da abuso di sostanze etc… E’ importante riuscire a riconoscere in maniera tempestiva l’esistenza del nesso causale tra episodi collegati al servizio prestato e la sintomatologia.

IL SECONDO PASSO: ADOTTARE STRATEGIE DI RESISTENZA ALLO STRESS

Adottare azioni concrete per fronteggiare il distress è sicuramente un passo decisivo per ripristinare l’equilibrio interno.

Le strategie di coping possono essere raggruppate in tre macro-categorie:

  • Coping centrato sul compito: l’individuo si concentra sulla risoluzione diretta e immediata del problema.

  • Coping centrato sulle emozioni: l’individuo gestisce le emozioni e si adatta alla situazione problematica.

  • Coping centrato sull’evitamento: l’individuo si allontana dalla fonte di stress.

La scelta della strategia varia in base al contesto e all’individuo.

Qualora il soggetto non avesse le risorse necessarie per affrontare queste difficoltà, il Ministero della Difesa ha messo a disposizione una serie di servizi psicologici per chiunque ne avesse bisogno.

Civicrazia invita i militari e i loro parenti e amici a non esitare a intervenire

Articoli Relativi

MOVITA’ GENNAIO-FEBBRAIO 2024

MOVITA’ GENNAIO-FEBBRAIO 2024

Anno 20 | Numero 1    gennaio-febbraio 2024 Newsletter del Movimento di Volontariato Italiano In questo numero:   Editoriale – LA LOGICA REGOLATORIA DELLA RIFORMA HA CERCATO DI METTERE ORDINE: MA DOBBIAMO SALVAGUARDARE L’ANIMA RELAZIONALE DEL VOLONTARIATO IN UN QUADRO...

leggi tutto
GIORNATA NAZIONALE DEL BRAILLE

GIORNATA NAZIONALE DEL BRAILLE

21 FEBBRAIO 2024, ANCORA INSIEME PER LA GIORNATA NAZIONALE DEL BRAILLE Il Codice Braille è strumento geniale e di sorprendente attualità Il Braille ha permesso a non vedenti una vita come parte attiva delle proprie Comunità. La giornata commemorativa quest'anno con...

leggi tutto

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *