flowers 1457676_640
Tempo di lettura: 8 minuti

FARE LUCE SUI PROFUMI

Inquinamento ambientale da “composti di fragranza”

La responsabilità di taluni “composti di fragranza” (comunemente denominati profumi), nei confronti dell’inquinamento ambientale e delle malattie legate all’inquinamento, è stata messa in evidenza in un recente articolo della Rivista “Il Cesalpino” n. 58/2023, dal titolo “L’inquinamento piacevole” di Donatella Stocchi e Lina Pavanelli.

La parola fragranza fa pensare a qualcosa di naturale, ma molti profumi, da oltre un secolo, non sono prodotti naturali ma derivati dal petrolio.

Oggi i prodotti profumati sono ovunque e di uso quotidiano.

Pensiamo, ad esempio, ai profumi contenuti nei prodotti per l’igiene personale e per la cosmesi, nei detergenti, nei deodoranti per l’ambiente, nelle candele profumate, negli insetticidi, nelle salviette detergenti usate soprattutto dagli anziani e dai bambini, nei pannolini, in alcune riviste e nei sacchetti per la biancheria. .

Eppure possono essere composti organici volatili (COV) e inquinanti persistenti (POP- Persistent Organic Pollulant).  Pertanto si accumulano nel nostro organismo generando problemi di salute.

Normative più tutelanti per i consumatori

Le normative emanate, anche a livello europeo, come cita l’articolo riferito, “non riescono ad abbattere il muro di segretezza eretto a difesa degli interessi dell’industria”.

Alcuni regolamenti, gestiti direttamente dall’Europa, come il REACH (Registration, Evaluation, Authorization of Chemicals), si sono dimostrati inadatti a controllare il commercio e la diffusione delle sostanze che entrano nei composti di fragranza.

Un altro organo di controllo  come l’International Fragrance Association (IFRA) è un organismo di autoregolamentazione della stessa industria.

Effetti sulla salute

In particolare effetti acuti sono rappresentati da: emicrania, attacchi di asma, problemi cutanei. Possono derivare effetti da interferenti endocrini o epigenotossici.

Più colpiti sono i soggetti che soffrono di Sensibilità Chimica Multipla, iperosmia, asma, emicrania, disturbi dello spettro autistico, allergia alle fragranze ma tutti possono essere danneggiati, anche gravemente.

Soluzioni urgenti

E’ necessario e urgente che la presenza di “composti di fragranze” venga regolamentata rigorosamente e che non prevalgano gli interessi delle industrie.

Occorre che si alzi il tasso di sicurezza e che vi sia chiarezza e informazione precisa.

La riduzione dell’inquinamento indoor si può ottenere educando i Cittadini a scegliere prodotti migliori per l’igiene personale, della casa, per i materiali da costruzione e per gli arredi.

Annunziata Patrizia Difonte, medico

 

Articoli Relativi

RIFORMARE I GIUDICI DI PACE

RIFORMARE I GIUDICI DI PACE

Nel sistema giudiziario italiano, il Giudice di Pace svolge un ruolo fondamentale, rappresentando un presidio di giustizia di prossimità che dovrebbe garantire risposte rapide ed efficaci alle controversie minori. Tuttavia spesso ci si imbatte in una realtà fatta di...

leggi tutto

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *