giovedì 9 Febbraio 2023

Chi ci guadagna?

venerdì 29 Luglio 2016 07:23
Notizie

Chi ci guadagna?

 

Chi vuole la guerra di Religione?

Qui prodest?” o in italiano,”Chi ne trae profitto?”

Eh si perché da che mondo è mondo, nonostante nobili ideali, sentimenti patriottici e tante altre belle favole, le guerre le hanno decise chi dalle stesse guerre, in un modo o nell’altro, ne ha tratto un bel vantaggio economico.

Così un adolescente squilibrato che in modo brutale assassina un povero vecchio prete diventa una pericolo per la sicurezza dell’intera Europa.

Una Europa che causa la crisi diventa sempre più povera mentre deve anche difendersi dalla minacciosa invasione di centinaia di migliaia di sanguinari invasori.

Frontex è l’agenzia europea che coordina le operazioni di protezione dei confini europei. Per contenere le “barbare” invasioni Frontex il bilancio di Frontex, dal 2005 al 2016, alla faccia della crisi è aumentato del 3.688% (non è un errore è proprio tremilaseicentoottantotto per 100) passando in questo periodo da 6,3 milioni di Euro a 238,7 milioni di Euro.

Ma a chi vanno tutti questi denari? Forse non tutti, ma in gran parte i finanziamenti per difendere i confini dell’Europa, vanno a quelle stesse aziende che nello stesso periodo hanno ottenuto licenze per la vendita di 82 miliardi di armamenti ai paesi dai quali arrivano orde di “barbrari” sanguinari. (fonte http://reliefweb.int/sites/reliefweb.int/files/resources/border-wars-report-web.pdf)

Insomma con una mano si prende e con l’altra anche.

Risulta sempre più chiaro come il vero pericolo venga dagli infedeli, non quelli che arrivano dai paesi martoriati da guerre devastanti, ma dagli Infedeli che hanno giurato sulla Costituzione Italiana che all’art. 11 recita “L’Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla liberta` degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali.”

Civicrazia significa Dignità e Sovranità.

Translate »