petizione2222
Tempo di lettura: 8 minuti

APPELLO AL PARLAMENTO PER I LAVORATORI FRAGILI

LAVORATORI FRAGILI; ORA UN APPELLO AL PARLAMENTO PER UN LAVORO AGILE PER TUTTI

LANCIATA LA RACCOLTA DI FIRME PER LA PETIZIONE

Il gruppo  “lavoratori fragili uniti” ha lanciato  una  petizione per chiedere al Parlamento di approvare subito una legge che tuteli tutti i lavoratori fragili, indipendentemente dalla loro mansione.

La petizione chiede che i lavoratori fragili possano svolgere la propria attività lavorativa in modalità agile, anche attraverso l’assegnazione di una diversa mansione.

Questa richiesta è motivata dal fatto che i lavoratori fragili sono più a rischio di contagio da virus respiratori, come il COVID-19, e che il lavoro in presenza può rappresentare un pericolo per la loro salute.

 

UNA RICHIESTA DI EQUITA’

La petizione sottolinea che è discriminatorio fornire protezione solo a coloro la cui mansione è compatibile con il lavoro agile, lasciando senza sostegno quei lavoratori che non possono usufruire di questa modalità.

Per garantire una tutela equa e senza distinzioni, la petizione chiede l’emanazione di una legge che preveda le seguenti disposizioni:

  • Definizione della finalità del disegno di legge, ovvero la tutela dei lavoratori dipendenti pubblici e privati il cui benessere psico-fisico è compromesso dall’ambiente lavorativo.
  • Stabilimento del lavoro agile come modalità di lavoro ordinaria per i lavoratori fragili, anche attraverso l’assegnazione di una diversa mansione.
  • Previsione di agevolazioni contributive per i datori di lavoro che consentono ai dipendenti fragili di svolgere un’altra mansione compatibile con il lavoro agile.
  • Copertura finanziaria del provvedimento.
  • Entrata in vigore al più presto del provvedimento. 

 

UN DIRITTO COSTITUZIONALE

La petizione si conclude con un appello ai rappresentanti del Parlamento italiano a prendere in considerazione questa richiesta e ad adottare al più presto le misure necessarie per garantire la tutela di tutti i lavoratori fragili.

I lavoratori fragili, infatti, hanno il diritto di lavorare in sicurezza, di essere utili alla società, guadagnarsi uno stipendio e crearsi un futuro pensionistico.

La Repubblica italiana, come previsto dall’articolo 4 della Costituzione, è fondata sul lavoro, sulla salute e sul benessere psicofisico dei cittadini. Inoltre, l’articolo 3 della Costituzione afferma che la legge è uguale per tutti, senza discriminazioni di alcun tipo.

In questo contesto, la petizione dei lavoratori fragili è un importante passo avanti per garantire il rispetto dei diritti e della dignità di tutti i lavoratori, indipendentemente dalla loro condizione di salute.

Silvano Antori

Articoli Relativi

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *