comunicato stampa “Fase finale di NET.IN Campus" l’innovativo progetto per la realizzazione di interventi abilitativi nei campi estivi dedicati alle persone con disabilità visiva” Stampa
Martedì 28 Maggio 2019 10:32

Oggi 28 maggio 2019 presso la sala “Enzo Tioli” della Presidenza Nazionale UICI, dalle ore 10,30 si è tenuta una conferenza stampa per la presentazione del Manuale sulla metodologia “Campi abilitativi e riabilitativi Analisi delle Esperienze verso un modello condiviso” contenente risultati del progetto.

L’iniziativa, finanziata dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, attuata in 18 Regioni italiane, prevede l’elaborazione di una metodologia operativa condivisa e standardizzata per lo sviluppo di interventi abilitativi dedicati alle persone cieche e ipovedenti dai 4 ai 25 anni.

Un progetto di rilevanza nazionale di cui l'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti è l’ente coordinatore e che vede la partecipazione di diversi partner tra cui I.Ri.Fo.R (Istituto Ricerca, Formazione e Riabilitazione), ANIOMAP (Associazione Nazionale Istruttori Orientamento, Mobilità, Autonomia personale), CNOP (Consiglio Nazionale Ordine Psicologi), FISPIC (Federazione Italiana Sport Paralimpici per ipovedenti e ciechi), AReS (Associazione per il Riformismo e la Solidarietà), Federazione Nazionale delle Istituzioni Pro-Ciechi e Università di Siena.

 

Dopo mesi intensi di attività e di raccolta di feedback, il progetto NET.IN Campus - NETwork Innovativi per interventi abilitativi per persone con disabilità visiva, è arrivato alla fase conclusiva di analisi ed elaborazione dei dati, terminata con la creazione del Manuale su una nuova metodologia condivisa, che sarà stampato in formato cartaceo, digitale accessibile e nero braille e messo a disposizione di chiunque voglia utilizzarlo per applicare un modello condiviso e sperimentato.

Il progetto ha previsto una prima fase, realizzata da metà giugno a settembre 2018, durante la quale sono state sperimentate le linee guida realizzate da un comitato scientifico costituito dai professionisti degli enti partecipanti al progetto, affiancati da un gruppo di 11 supervisori, che hanno applicato la metodologia nei 25 campi estivi realizzati da I.Ri.Fo.R in 18 Regioni italiane. Essi, a loro volta, sono stati affiancati da 2 esperti: una docente universitaria con esperienza in ricerca sociale nel terzo settore e una pedagogista clinico che hanno curato la redazione del manuale. Ad ogni campo è stato presente anche un osservatore che, attraverso gli strumenti approntati, ha monitorato l’approccio indicato agli utenti con disabilità visiva o con pluridisabilità. Il progetto ha coinvolto oltre 400 soggetti di cui 158 non vedenti, 134 ipovedenti e 180 pluridisabili, per un totale di circa 113.000 ore di attività.

Al termine dei campi estivi, gli operatori territoriali, i supervisori e gli osservatori hanno restituito i loro feedback in seguito analizzati dal gruppo dei supervisori.

I feedback raccolti sono stati positivi da parte di tutte le figure professionali coinvolte: il progetto "NET.IN Campus" non ha invaso le dinamiche dei singoli campi ma, al contrario, ha permesso di raccogliere in modo metodico dati ed esperienze, approfondire conoscenze e aspetti del percorso di abilitazione delle persone con disabilità visive e pluridisabilità.

 

“Questa iniziativa è importantissima poiché riunisce diversi aspetti sia organizzativi che scientifici, dandogli una prospettiva futura” - dichiara Mario Barbuto, Presidente Nazionale Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti. “Permetterà la costruzione di una rete omogenea e forte, che non si avvarrà più della sola formazione interna ma di scambi e contaminazioni con le associazioni che sul territorio nazionale promuovono le specialità necessarie alle persone con disabilità visiva. La metodologia potrà essere applicata in Sicilia così come in Lombardia, mettendo a fattor comune le buone pratiche sperimentate. Il progetto risponde peraltro a quella che è la mission di U.I.C.I. di consolidare e incentivare le collaborazioni con altri enti e associazioni creando un circolo virtuoso e offrendo alle persone cieche e ipovedenti risposte adeguate e tempestive”.

 

 

Per Info

Ufficio Comunicazione ed Informazione UICI

Tel. 0669988417

Referente

Vincenzo Massa

Cell. 3665899948

e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.