Errare è umano, perseverare... diabolico! Stampa
Domenica 27 Gennaio 2019 14:10

E’ di pochi giorni fa l’ennesima denunzia di malasanità in Campania.

Questa volta il fatto è terribile.

Il 18 gennaio, Anna Siena, di soli 36 anni, viene riportata in tutta fretta dai familiari al PS del vicino ospedale dei Pellegrini, storico nosocomio napoletano.

Non è la prima volta che Anna viene presa in carico dai sanitari del P.O. Pellegrini.

C’era già stata il 15 gennaio, ma era rapidamente tornata a casa con una diagnosi di colica renale ad una prima visita, e con un referto più blando, dopo una seconda visita: lombosciatalgia.

Ma il 18 è il giorno fatale.

In poche ore Anna Siena muore…

Saranno medici legali, autopsia, indagini, inquirenti, magistrati…a stabilire cause e colpe.

Alla famiglia di Anna ed a tutti quelli che l’amavano o che le volevano bene…un grande vuoto.

Ai cittadini campani una amarissima considerazione….

Nonostante slogan, promesse, registrazioni televisive strabordanti e senza alcun contraddittorio, da noi si muore per un’abbaglio, per una distrazione, per negligenza…per ignoranza…

Purtroppo dobbiamo dircelo senza se e senza ma….in un Pronto Soccorso si può morire senza alcun “razionale clinico”, ma solo per presupponenza ed ignoranza di chi visita…

Un noto proverbio napoletano ricorda alle genti che chi “nun tene bbona a capa…tene bbone e cosce “

Il medico di traballante preparazione ed esperienza…ma di buon senso ed umiltà…avrebbe fatto un esame diagnostico in più…ed oggi Anna Siena avrebbe potuto ringraziarlo, per il suo scrupolo, personalmente…

Il Difensore Civico della Regione Campania, avv. Fortunato, come nelle sue facoltà e responsabilità, ha immediatamente chiesto alla Direzione Generale dell’ASL Napoli 1, una circostanziata ricognizione sui fatti accaduti.

Non è solo “un atto dovuto”, duplicato marginale dell’inchiesta di polizia e giudiziaria….

E’ la sintesi piena di cosa significhi per i cittadini poter avere funzionante ed indipendente l’unico Istituto reale di tutela dei nostri diritti!!!

I CITTADINI VOGLIONO SUBITO IL DIFENSORE CIVICO NAZIONALE…