Conflitto d'interessi...un male incurabile??? Stampa
Mercoledì 09 Gennaio 2019 12:23

Hanno fatto scalpore le dimissioni dicembrine del presidente dell'Istituto Superiore di Sanità, dr. Walter  Ricciardi.

Dimissioni, che Egli stesso nella prima puntata del 2019 di PresaDiretta, ha attribuito al sentimento di non essere più in sintonia con un Governo, "antiscientifico".

Il bravo giornalista Iacona, ha posto diverse domande al dr. Ricciardi, ma egli ha preferito dribblare le più scottanti, quelle cioè sui suoi presunti conflitti di interesse con le aziende farmaceutiche Glaxo e Novartis, come avanzato nel programma  "Le IENE" del 9 dicembre 2018.

La carriera del dr. Ricciardi all'ISS inizia nel 2014 , con incarico di Commissario e prosegue dal 2015 come Presidente.

Prima di allora Ricciardi si distingueva come medico e come manager della sanità privata accreditata religiosa coprendo i seguenti incarichi:

Professore ordinario di Igiene e Medicina Preventiva, già vicepreside della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università Cattolica del Sacro Cuore dal 2012;

Direttore del Dipartimento di Sanità Pubblica del Policlinico Gemelli di Roma e di presidente della III Sezione del Consiglio Superiore di Sanità;

Presidente della Società Italiana Medici Manager (SIMM).

Fondatore e direttore dell'Osservatorio Italiano sulla Salute nelle Regioni Italiane dal 2002.

Oltre a ciò, una chicca molto interessante: fondatore di Italia Futura, ed all'interno di essa molto attivo nell'ambito degli indirizzi generali politico-economici e poi responsabile del Dipartimento Salute e Sanità.

Italia Futura è l'associazione fondata nel luglio del 2009 da  Montezemolo, costituita da imprenditori e personalità del mondo dell'imprenditoria, della cultura e della società che, prefiggedosi da subito lo scopo di sviluppare iniziative finalizzate al miglioramento della situazione politica italiana, ha espresso nell'ultimo governo Renzi, l'on. Calenda come Ministro.

Durante il Governo precedente e precisamente il 7 ottobre 2014, il primo ministro Renzi, invitata a Palazzo Chigi i CEO di Bayer, Bristol-Meyer, Squibb, Eli Lilly, Glaxo, Johnson & Johnson, Merck, Novartis e Roche.
Il 7 giugno 2017 alla conferenza stampa in cui viene ufficializzato il decreto-legge Lorenzin poi convertito nella legge 119, "parla e presenta" il Piano Vaccinale il dottor Raniero Guerra, «Direttore generale della Prevenzione sanitaria».

Anche il dr. Guerra aveva un "peccato originale", essendo stato Consigliere d’Amministrazione della «Fondazione Glaxo-Smith Kline».

Insomma ai vertici degli Istituti Nazionali che decidono alcune delle sorti sanitarie di noi cittadini, due "soggetti particolari".

Ricciardi, molto furioso con il giornalista delle Iene, e molto pacato con quello di PresaDiretta, sostanzialmente nega ogni suo potenziale conflitto di interesse e di contro accusa il nuovo governo, e quindi tutti gli italiani che lo hanno votato, di essere portatore di imbarbarimento ed oscurantismo.

Dove sta la verità???

Come avrebbe detto Giulio Andreotti...<<a pensar male si fa certamente peccato....ma qualche volte ci si azzecca>>.

Coltivare dei leggittimi dubbi su ciò che il "potente" di turno esprime , è certamente il miglior sistema per mantenere viva la propria libertà.

L'intervista di Ricciardi del 7 gennaio mi ha fatto ringiovanire di circa 20 anni...

Sono andato coi ricordi ad una puntata di Report dell'11 ottobre 2001 ( http://www.report.rai.it/dl/Report/puntata/ContentItem-8c351158-990e-4582-9fbd-4fb3608bd17e.html)

Il giovane giornalista Paolo Barnard raccontò di un manipolo di cittadini inglesi, molti prossimi alla pensione, che avevano costretto l'azienda farmaceutica inglese Glaxo-SmithKlyne a sospendere una molto spregiudicata politica commerciale dei propri farmaci nel continente Africa, minacciando una grande fondo pensionistico, in cui versavano i  propri risparmi e che sovvenzionava diversi programmi di sviluppo della Company farmaceutica, di ritirare tutti i loro capitali.

Credo sia un bell'esempio di Civicrazia e di tutto quello che i cittadini possono fare per modificare gli interessi delle Lobby, annullando di fatto azioni improvvide di chi suo malgrado ha conflitti di interesse.

I CITTADINI VOGLIONO SUBITO IL DIFENSORE CIVICO NAZIONALE!!!

Ultimo aggiornamento Mercoledì 09 Gennaio 2019 12:25