Il mio Regno per una Pedana Elettrica Stampa
Sabato 15 Dicembre 2018 21:09

La storia potrebbe sembrare incredibile

nel 2018, in una bellissima isola baganta dalle acque sulfuree del golfo di Puteoli , set cinematografico dell'ultimo film di Massimo Troisi, meta agognatissima di frotte di turisti....gli autobus pubblici sono privi di pedane per disabili!!!

Il fatto di cronaca sta avendo la sua notorietà ed in sintesi è questo:

una giovane turista disabile, bolgonese, in vacanza a Procida, attende per più di un’ora ad una fermata del bus che transiti un mezzo dotato della pedana elettrica che potrebbe consentrigli l'accesso a bordo della sua carrozzina.

Dopo aver visto transitare davanti ai suoi occhi, diversi bus tutti inadegutai ai suoi bisogni, ma meravigliosamente puntuali, decide di intaprendere da sola la "corsa" verso il porto.

Chi la incontra verso le 9 del mattino al molo, racconta di una ragazza molto sofferente, che ha dovuto destreggiarsi sul suo mezzo non adatto alle stradine isolane ed alla pavimentazione molto caratteristica ma poco funzionale.

La nostra ospite manifesta tutta la sua amarezza e sconforto per dover rinunziare in futuro ad un ritorno a Procida, dove ha incontrato persone molto aperte e generose, ma una Amministrazione, eividentemente  distratta e scialba, che non sa nè garantire servizi e diritti alle persone disagiate, e nemmeno marketing delle proprie bellezze, non incentivante un turismo in forte ascesa e internazionale.

In questi tempi discutiamo molto di accoglienza al migrante, e dei nostri doveri caritatevoli di uomini e donne che sono tutti fratelli, senza distinzione di colori, linguaggi e fedi....e poi scivoliamo su cosi banali "bucce di bannana".

Ma la storia non finisce quì.

Il sindacato dei dipendenti della società regionale di trasporti, interviene per denunciare l'accaduto.

E si rivolge al Difensore Civico della Regione Campania.

in tutta la vicenda almeno un atto è positivo ed incoraggiante.

Evidentemente in pochi mesi il nostro Difensore Civico ha dimostrato con azioni chiare e tangibili, invece che spargendo al vento parole vuote, quante cose utili si possano fare a favore dei cittadini, semplicemente mettendo in campo, competenza, indipendenza ed onestà.

Un vento nuova soffia tra le nostre teste...

Ultimo aggiornamento Sabato 15 Dicembre 2018 21:11