Civicrazia: l’avv. Fortunato incontra i Referenti Territoriali al Circolo Nautico Posillipo Stampa
Mercoledì 17 Luglio 2013 09:38

avv fortunatoIn una cornice fresca e marina che racchiude il Salone dei Trofei del Circolo Nautico Posillipo di Napoli, si è tenuto sabato 13 luglio l’incontro del Presidente Nazionale di Civicrazia, l’avv. Giuseppe Fortunato, con i Referenti Territoriali di Civicrazia, organizzato dalla prof.ssa Lucia d’Amico Tilena, Referente dell’Organizzazione Nazionale. La prof.ssa d’Amico dopo aver presentato gli ospiti, dando loro il benvenuto e salutato la nutrita platea, introducendo i lavori, ha presentato una politica di governace  territoriale di Civicrazia ed ha illustrato i progetti indicativi per lo sviluppo di una politica che favorisca l’intelligenza territoriale. Ha dato poi la parola al Presidente Fortunato. L’avv. Fortunato ha illustrato Civicrazia, la prima grande Idea del terzo Millennio: rinnovare il rapporto cittadino-potere pubblico e quindi Civicrazia è la meta per il Cittadino che vuole contare davvero e far sì che i propri diritti vengano davvero rispettati. Come? Attraverso 3 caratteri del Civicratico – spiega Fortunato – con l’autodeterminazione protesa ad un “fare” in prima persona; la solidarietà intesa come unione e condivisione dell’Idea; e la capacità del progetto complessivo politico di trasformazione che pone il Cittadino finalmente quale protagonista

Si sono poi susseguiti gli interventi dei Referenti territoriali: rilevante il progetto presentato dall’avv. Daniela Annunziata, Referente Territoriale del Nord, con la realizzazione di percorsi nelle scuole sull’insegnare ad essere cittadini. E ancora rilevante il progetto sulla formazione delle nuove generazioni in campo civicratico presentato dal prof. Franco Biancardi, Referente del Centro Sud, docente di pedagogia all’Università SuorOrsola Benincasa di Napoli, il quale sostiene che l’azione civicratica deve passare attraverso un’azione di rieducazione del potere pubblico e ha lanciato i Nuclei Territoriali Civicratici. Donatella Mereu, Referente territoriale del Centro Nord, si è soffermata sulle strutture psichiatriche e sul progetto Salute psichica. Domenico Cassese, Refernte territoriale del Sud, ha illustrato alcune modalità di azione del Nucleo territoriale Civicratico. Interessante anche il progetto sulla sanità dello psicologo e Referente Territoriale dell’Italia insulare, dott. Giuseppe Greco, il quale ha illustrato come cambiare civicraticamente la sanità sviluppando una serie di azioni: sostenibilità dei progetti; rispondenza ai reali bisogni dei cittadini; migliorare veramente lo stato di salute del cittadino.

La giornata si è conclusa con l’impegno dei Referenti territoriali di realizzare ognuno il proprio progetto orientato al riconoscimento dei diritti del cittadino, e il Presidente Giuseppe Fortunato ha illustrato come l’azione delle tante associazioni riunite in Civicrazia porterà a trasformare l’apparato di potere in un Corpo di servizio al Cittadino.