ABBIAMO BISOGNO DI TUTTI VOI Stampa
Mercoledì 11 Ottobre 2017 12:58

NONNA PEPPINA BUTTATA FUORI DI CASA

DOPO IL TERREMOTO LA BUROCRAZIA

ABBANDONATA PEPPINA DAI POLITICI

CIVICRAZIA SI STA IMPEGNANDO CONCRETAMENTE PER AIUTARLA

di Claudio Cavalieri D'Oro.

IL 25 SETTEMBRE è stato già pubblicato sulla Pagina facebook Civicrazia Italiana un post su questo argomento, e abbiamo sperato che qualcuno facesse qualcosa. Ma nonna Peppina (o la sua famiglia) ha scritto al Presidente della Repubblica (che solo adesso si accorge di non aver mai ricevuto nulla…. dopo che giornali e telegiornali hanno dato per settimane la notizia!); ha scritto anche a Papa Francesco (ma le lettere non le legge lui…. sono quelli della Segreteria Vaticana a scegliere cosa fargli vedere e cosa no!); NESSUNA RISPOSTA; ha ricevuto politici che hanno fatto promesse… ma NULLA E’ SUCCESSO E L’HANNO SBATTUTA FUORI DI CASA!!!

 Oggi CIVICRAZIA decide di attivare tutte le sue forze legali per NONNA PEPPINA, perché anche se lo Stato italiano ha deciso di abolire la figura del Difensore Civico Comunale, e non ha mai rispettato la legge che prescrive di nominare il Difensore Civico Nazionale, e permette che i Politici facciano nomine illegali di molti Difensori Civici Regionali che nessuna competenza personale hanno per contrastare la malapolitica e la malamministrazione pubblica, e magari hanno solamente la terza elementare (come Carlo Lio in Lombardia!), CIVICRAZIA che nasce dalla esperienza dell’Associazione dei Difensori Civici Italiani (ANDCI) ha deciso di muoversi anche in questo caso (che non è l’unico!) per difendere il PRINCIPIO CIVICRATICO che mette AL CENTRO di ogni decisione politica solo ed esclusivamente gli interessi dei Cittadini italiani, che sono PERSONE innanzitutto, e non quelli dei Partiti, dei Politici, dei loro amici e parenti o dei loro padroni, o il potere dei Burocrati, perché la Burocrazia deve essere al servizio dell’Uomo, non l’Uomo al servizio della Burocrazia (come disse Gesù: “è il sabato al servizio dell’uomo e non l’uomo al servizio del sabato”).

 Chiariamoci le idee e consideriamo i FATTI.

 La casa di nonna Peppina è stata resa inagibile dal terremoto.

 Lo Stato non è stato ancora capace (a distanza di tanto tempo!) di fare qualcosa per lei.

 L’unica soluzione dello Stato è un container di metallo (vicino alla sua casa terremotata) dove Peppina (che ha 95 anni!!!) ha dovuto passare l’estate con 50 gradi!

 La famiglia di Peppina le ha fatto costruire (a spese proprie e sul terreno di sua proprietà) una bella casetta in legno, perfettamente coibentata per affrontare non solo il caldo d’estate ma anche il freddo intenso dell’ormai prossimo inverno, vicino alla casa terremotata, ma anche al container, per permettere a Peppina di non abbandonare la propria vita, i propri ricordi, le proprie galline.

La casetta in legno ha tutti i permessi ma ancora non le è stato dato il permesso “paesaggistico”, ma lì vicino ci sono sia la casa terremotata, sia il container di metallo… NELLO STESSO PAESAGGIO!!!

 Per la mancanza del permesso paesaggistico la nostra povera vecchietta 95enne è stata sfrattata dalla Burocrazia di quello Stato inadempiente che a tanti mesi dal terremoto NULLA HA FATTO per lei, ed è stata costretta a tornare a vivere nel container di metallo dove dovrà passare il gelido inverno, mentre la CASETTA IN LEGNO, molto più bella e confortevole… alla faccia del paesaggio e della veneranda età di Peppina…, tra pochi giorni dovrà essere DEMOLITA.

 Noi di UNIONE CIVICRATICA diciamo BASTA!!!!!

 Non si può continuare a mettere le norme, la BUROCRAZIA e tutti i suoi ritardi vergognosi, al primo posto lasciando le PERSONE nella sofferenza e nella umiliazione!

 SOSTENETECI IN QUESTA BATTAGLIA!!! PER FAVORE!!!

 Noi muoveremo tutte le nostre forze legali per tutelare il buon diritto di PEPPINA a trascorrere i suoi ultimi anni nella serenità del proprio ambiente, vicina alla sua casa e al suo pollaio, ma ABBIAMO BISOGNO DI TUTTI VOI che ci dovete sostenere con le vostre condivisioni, con la vostra partecipazione! Noi CITTADINI dobbiamo imparare finalmente a essere PROTAGONISTI.

 UNIONE CIVICRATICA significa DIGNITA’ e SOVRANITA’

 

 

Ultimo aggiornamento Giovedì 12 Ottobre 2017 07:11